Logo Racconti in bottiglia, un progetto di Cicciotun

Racconti in bottiglia

Serie TV

Il racconto corale e colorato delle ironiche vicende degli abitanti di un’isola,
tra abitudini, avventure e sguardi partecipi o disincantati… anche dei pesci.

L’Isola Pisola è un posto come tanti. Certo, conta un monte verde e rigoglioso, un porto vivo e affascinante, un mare cristallino e una manciata di casette dai tetti rossi spioventi che le danno un’aria decisamente caratteristica ma per il resto è proprio un posto come tanti (in realtà all’appello mancano solo gli abitanti!)
Qui, la gente, è quella di ogni paese, con le sue piccole vicende, le sue piccole avventure. Spesso però, a soffermarsi su ognuna di esse, ci si accorge che c’è anche qualcosa di più. In fondo non importa che tu sia un sommozzatore, un marinaio, un vivace bambino che gioca a fare il pirata, il guardiano del faro, una timida ragazza, un timido ragazzo, un vecchio pescatore, un tipo come tanti o – perché no? – un pesce, un totano o un gabbiano. L’importante è che tu abbia una storia da raccontare.

POSSIBILI SVILUPPI

  • Serie TV (26 puntate)
  • Puzzle, giochi e giocattoli
  • App game

KEY FEATURES

  • Stratificazione dei significati
  • Target ampio
  • Centralità della narrazione
  • Varietà di personaggi e storie
  • Coralità
  • Stile fresco e ironico

Ep. 1 Il capitano e l'acquario

Ep.1 IL CAPITANO E L'ACQUARIO

SERIE TV

Format: 26×7′ 
Target: Kids
Tecnica: Animazione 2d
Lingua: Italiano – English

Racconti in bottiglia si apre ad un pubblico di tutte le età, risultando accattivante nello stile di disegno, semplice e colorato, e nell’umorismo per un target infantile, offrendo tuttavia anche ad un pubblico maturo spunti e livelli di lettura più alti.
Per raccontare le storie di Isola Pisola ci si avvale di diversi espedienti narrativi: un narratore onniscente che ci guida nelle vicende pur essendone estraneo, un personaggio che narra in prima persona la sua vicenda, l’integrazione di una saltuaria e concisa voce fuori campo narrante o la sua totale abolizione in una rappresentazione esterna e neutra della vicenda.
I personaggi protagonisti di una storia raramente faranno nuovamente apparizione nello stesso ruolo, ma saranno presenti nel ruolo di comparse in un’altra storia.
Nel complesso, nella durata della serie, si mescolano stili e motivi diversi, amalgamati insieme da pochi, ma efficaci, fattori in comune: la location, l’intreccio narrativo e l’interscambio tra gli abitanti dell’Isola.
A livello tecnico la serie è stata realizzata integralmente in animazione tradizionale 2D, con l’apporto di effetti speciali, animazione 3D e compositing nella simulazione di sistemi particellari, effetti di illuminazione e fluidi, oggetti, prospettive e profondità di campo.

Immagine Il capitano e l'acquario, un progetto di Cicciotun

Ep.1 IL CAPITANO E L’ACQUARIO

Il cortometraggio Il capitano e l’acquario rappresenta il primo episodio della serie Racconti in bottiglia.

Sulla sua imbarcazione, perennemente ancorata al Porto di Isola Pisola, il capitano Eddie vive sereno, circondato da parecchie cianfrusaglie e pochi, semplici piaceri: montagne di libri, un vecchio vinile jazz (l’unico che ascolta sempre, tra mille), le partite di baseball alla radio, e un piccolo acquario, la sua vera passione.
Ma quando sull’isola fa il suo arrivo la televisione, si propaga all’istante un clima di esaltazione generale che non lascia nessuno indifferente, neanche il capitano. Quando anche lui decide di comprare un televisore, tutto sembra destinato a cambiare.

AVANZAMENTO PROGETTO

EPISODIO 1 100 bolle0%
TOTALE SVILUPPO 5 bolle0%

BROCHURE

Scarica la brochure “Racconti in bottiglia”

Brochure Racconti in bottiglia, un progetto di Cicciotun